Area dello sviluppo

La Psicologia evolutiva è dedicata alla fascia di età che comprende l’infanzia e l’adolescenza.

 

La crescita dell’individuo avviene secondo diverse direttrici (sviluppo fisico, cognitivo, affettivo, morale, sociale) e questa particolare complessità richiede notevoli risorse.

 

Obiettivo del professionista è supportare il bambino-adolescente nel cammino della crescita, promuovendo, prevenendo e, infine, intervenendo, laddove fossero già presenti segni di malessere, difficoltà, disagio o sintomi.

 

Si riconosce la ricchezza e l’opportunità di un lavoro svolto in collaborazione con le figure genitoriali, al fine di raggiungere una migliore comprensione del bambino-adolescente e della tappa evolutiva che lo vede protagonista (controllo funzioni sfinteriche, cambiamento fisico, inserimento scolastico, nascita di una sorellina o di un fratellino, integrazione con i pari, apprendimento delle regole, esperienza di un lutto o di una separazione, etc.), per arrivare a condividere ed operare su obiettivi comuni in vista del benessere del minore.

 

Viene offerta la possibilità di un lavoro di rete con le diverse figure che ruotano intorno al bambino-adolescente (il pediatra, gli insegnanti, etc.).

 

Il professionista è a disposizione per:

 

· Psicodiagnosi attraverso la somministrazione di test cognitivi e tramite l’osservazione del comportamento del bambino in situazioni di gioco libero e strutturato.

 

· Valutazioni cliniche e diagnosi dei disturbi specifici dell'apprendimento quali dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia (DSA).

 

· Psicoterapia cognitiva dell'età evolutiva nel corso della quale il terapeuta aiuta il bambino-adolescente a comprendere i propri pensieri, riconoscere le emozioni e ridurre i comportamenti sintomatici.

 

· Colloqui di consulenza genitoriale con l’obiettivo di analizzare la situazione presente ed individuare quale percorso intraprendere per affrontarla al meglio.

 

· Sostegno alla genitorialità, ovvero uno spazio di ascolto e confronto nel quale i genitori hanno la possibilità di riconoscere, esplorare e potenziare le proprie risorse.

 

· Parent training per fornire ai genitori indicazioni pratiche al fine di gestire situazioni problematiche concrete riguardanti il proprio figlio.